News

Comunicazione ricevuta dal nostro referente ucraino Associazione "Aiuto ai Bambini di Chernobyl"

Lettera ufficiale del Ministero delle politiche sociali d'Ucraina a tutti ONLUS con la firma del Vice-capo di Dipartimento di risanamento e cure in centri balneatici dei minori I.O. Khokhlenkov. Il Ministero Vi prega per i prossimi viaggi dei minori in causa di situazione in Ucraina di trovare il modo di organizzare il risanamento di minori di queste categorie in modo prioritario:
- i bambini delle famiglie di rifiugi da regioni di Est
- i bambini delle famiglie di cui gli adulti sono stati morti oppure sinistrati in periodo di manifestazione di Maydan Nezaleshnosti in febbraio
- i bambini, i genitori di cui sono morti, sinistrati oppure participano in operazione antiteroristica all'Est
Dunque sia meglio di trovare modo di avvisare i famiglie nuove che Ministero di Ucraina ci prega di prendere i bamibni di questi categori e non n'e` solo gli orfani da istituti.
Ho parlato con vice-capo di orf. di Chervonohrad per quanto riguarda il viaggio di Fialkovska Marta. Signora m'ha detto che ha gia` parlato con suo frattello maggiore Mykhaylo e che anche` lui l'ha confermato che tutti i decisioni prende solo madre di bambina che assulutamente e` contra di viaggio di sua figlia in questo Natale. Podarsi, non possiamo garantire in ogni modo, signora puo' cambiare idea per il viaggio estivo, pero, ripetto, non posso dare nessun promesso o nessun garanzia che questa minore va in Italia ancora una volta.

Grazie,

Mariya O. Martynyuk







Dall'Ufficio Minori Accolti del Ministero delle Politiche Sociali


A TUTTE LE ASSOCIAZIONI IN INDIRIZZO

 

Il Console Generale d’Ucraina a Roma ha inviato a questa Direzione Generale una nota, con la preghiera di inoltrarla a tutte le associazioni coinvolte nei programmi solidaristici di accoglienza.

Siamo a disposizione per eventuali chiarimenti e ringraziamo per la collaborazione.

 

In questi ultimi mesi, a seguito del conflitto che ha coinvolto una parte dell’Ucraina, è aumentato in modo significativo il numero di bambini che necessitano di interventi di risanamento, riabilitazione e riposo da trascorrere lontano dai luoghi di guerra.

Inoltre, dal mese di gennaio del corrente anno, circa un milione di  persone è stato evacuato dalle zone coinvolte nel conflitto e tra queste, circa 123 mila minori sono stati trasferiti in istituti situati in altre zone del paese.

Per questo motivo il  Ministero delle Politiche Sociali dell’Ucraina - organo centrale del Governo responsabile dei progetti di risanamento dei minori --   ha richiesto attraverso le rappresentanze diplomatico-consolari  presso alcuni Paesi, fra i quali l’Italia, una collaborazione supplementare con riferimento alla realizzazione di interventi solidaristici rivolti ai minori che si trovano ad affrontare questa difficile situazione.

Alla luce di quanto rappresentato, e in considerazione dell’impegno che le Associazioni italiane già rivolgono in favore dei minori ucraini attraverso la realizzazione dei programmi solidaristici di accoglienza temporanea, si richiede alle  Associazioni censite dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali, di  voler considerare la possibilità di offrire un prezioso contributo (organizzativo, umanitario, ecc.) attraverso la realizzazione di programmi solidaristici temporanea rivolti specificamente a questi minori.

Le Associazioni interessate possono contattare il dott. Ivan Khokhlenkov, Vice Direttore del Dipartimento del risanamento e delle cure sanitarie del Ministero delle Politiche Sociali e la Dott.ssa Daria Mukha, capo ufficio risanamento dei minori del Ministero delle Politiche Sociali al seguente indirizzo e-mail:  minozdorov@bigmir.net

Nell’esprimere la massima gratitudine per quanto si potrà fare in merito, porgo i più cordiali saluti.

Distintamente,

 

Dimitri Volovnykiv

Cons. Ambasciata di Ucraina

d.volovnykiv@mfa.gov.ua

 

Comments